Tag: Vinicio Capossela

La Mia Generazione Festival ad Ancona il 12 e 13 settembre

CONCERTI
STREAMING GRATUITI
TRASMISSIONI TELEVISIVE
PROIEZIONI SU MAXI SCHERMI
INCONTRI CON GLI ARTISTI
MOSTRA FOTOGRAFICA ON LINE 

con
VINICIO CAPOSSELA
BRUNORI SAS 
MOTTA 
CRISTIANO GODANO 
GHEMON 
VASCO BRONDI 
LUCIO CORSI 
PERTURBAZIONE 

e la partecipazione di 
GUIDO HARARI
LEONARDO COLOMBATI 
GIULIA BLASI 
EMILIANO COLASANTI 
CARLO CHICCO

Presenta 
MASSIMO COTTO

Direzione artistica
MAURO ERMANNO GIOVANARDI 

In tempi sospesi e incerti come quelli che stiamo vivendo serve un festival che sia qualcosa di più di un elenco di artisti e performance.  C’è bisogno di anime che si incontrino, che si scambino energia e poi la distribuiscano a chi è presente e a chi guarda da casa. Questo è stato il senso che La Mia Generazione ha avuto finora e con questo stesso atteggiamento viene presentata questa nuova edizione che sarà a tutti gli effetti un festival “diffuso”.

«Il ruolo della cultura è sociale» ricorda l’Assessore alla Cultura di Ancona Paolo Marasca «la cultura crea legame, fornisce significati ed emozioni, contribuisce alla comunità e ha una capacità di reazione unica: se qualcosa impedisce il percorso consueto, la cultura ne inventa un altro.  Ancona non potrebbe mai accettare di tirarsi indietro sulla cultura, come non accetta di farlo sul sociale. La Mia Generazione è un momento di grande musica, dunque un bisogno e un desiderio, un gesto di crescita». «La Mia Generazione quest’anno suonerà ovunque perché se è vero che dobbiamo restare nei limiti numerici imposti dal distanziamento e rispettosi della sicurezza, con il festival 2020 vogliamo invece romperli questi confini, arrivando a spettatori, occhi e orecchie più lontane» Mauro Ermanno Giovanardi, direttore artistico del festival.

Il Festival è co-organizzato dal Comune di Ancona con Arci Ancona e sotto la guida artistica di Mauro Ermanno Giovanardi e quella produttiva di G-Ro Srls e coinvolge l’intero territorio. La collaborazione creativa e organizzativa di tutti gli artisti in cartellone garantisce al pubblico quattro versioni di eventi.

Quella live, alla Mole Vanvitelliana e al Teatro delle Muse con preassegnazione del posto obbligatoria. (Prenotazione online su Vivaticket/TicketOne. Eventi speciali su Eventbrite)  In diretta streaming, gratuita online sul sito della Mole (www.lamoleancona.it) e sui social ufficiali del festival (Facebook, Instagram,YouTube).

In diretta streaming su maxischermo alla Mole Vanvitelliana, in abbinamento con altre iniziative del festival per quanti non potranno essere presenti all’evento dal vivo.

Ed infine, il festival sarà in onda su èTV, un network televisivo multi-regionale (Lombardia, Liguria, Friuli V.G, Valle D’Aosta, Trentino, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria), canale 12 del digitale terrestre per le Marche.

Si è concluso ieri sera con grande successo Piano City Milano PRELUDIO 2020!

Si è conclusa ieri sera, domenica 24 maggio, con grande successo di visualizzazioni e di critica PIANO CITY MILANO PRELUDIO 2020, anteprima della 9° edizione del Festival Piano City Milano (posticipata ai prossimi mesi). 

Tre giorni di concerti, in streaming sul sito web (www.pianocitymilano.it) e sulla pagina Facebook di Piano City Milano (www.facebook.com/PianoCityMilano/), con 60 artisti milanesi e internazionali curati dall’associazione di Piano City Milano con il Comune di Milano, Accapiù e Ponderosa Music & Art.

Un programma ricco e articolato, curato da Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, che è stato in grado di soddisfare qualsiasi palato musicale con le note di pianisti e compositori che hanno proposto musiche di ogni genere,da Chilly Gonzales a Ludovico Einaudi, Vinicio Capossela, Rufus Wainwright.

Gli artisti si sono esibiti in collegamento da casa e da alcuni luoghi simbolo della città, come il Museo del Novecento, Museo Poldi Pezzoli, Casa Museo Boschi di Stefano, Castello Sforzesco, Bagni Misteriosi e GAM(Galleria d’Arte Moderna). Tre concerti speciali si sono tenuti in collegamento da Porta Nuova, presso il Volvo Studio Milano. Diventato ormai uno dei luoghi consolidati di Piano City Milano, lo spazio di brand di Volvo a Milano ha dato il proprio contributo alla riuscita dell’iniziativa con esibizioni in diretta streaming che hanno coinvolto gli appassionati di musica e di pianoforte anche attraverso i canali social di Volvo Car Italia.

Piano City Milano Preludio 2020 è riuscita anche a riportare la musica per le strade della città con pianisti in Piano Tandem e Piano Risciò che, per la prima volta dopo il lockdownsi sono esibiti in sicurezza lungo le vie cittadine acclamati con gioia dal pubblico che ha seguito i loro concerti dalle finestre e dai balconi di casa.

Il festival ha inoltre organizzato, nella giornata di sabato 23 maggio, un flash mob dedicato a John Lennon, a ottant’anni dalla sua nascita, che ha coinvolto pianisti e non a suonare al pianoforte o a cantare la canzone “Imagine” dalle finestre per vivere un momento simbolico in questo Piano per la ripartenza.

L’evento ha registrato complessivamente oltre 800mila visualizzazioni, tra sito e Facebook. Sono stati 265mila gli spettatori che hanno seguito la diretta streaming con delle punte di 5mila utenti in contemporanea, diverse migliaia coloro che dai balconi hanno partecipato agli eventi live in strada. 

Le impression del profilo Instagram del festival e della sua IGTV sono state più di 470mila. Il collegamento è stato seguito da oltre 120 nazioni con una percentuale del 26% di pubblico straniero (dati google analytics, youtube analytics, facebook e instagram insights). 

Un grazie particolare va a Hermès, che con la sua Fondation d’Enterprise già dall’edizione 2019 valorizza i talenti degli artisti di Piano City e che oggi, con rinnovata energia, sostiene la musica e il mondo della cultura come motore di ripartenza della società. Il progetto Piano City Milano rientra così in un percorso più̀ ampio di attenzione della maison e della sua Fondazione ai temi di sviluppo sociale, al sostegno della creazione artistica, della formazione e trasmissione di know-how.

I pianisti che hanno partecipato sono: Guido Coppin, Angelo Trabace, Chilly Gonzales, Iris Hond, Davide Boosta Dileo, Gloria Campaner, Rami Khalife, Michael Nyman, Nicolas Horvath, Arturo Stàlteri, Francesco Libetta, Michele Fedrigotti, Giulia Mazzoni, Geoff Westley, Andrea Rebaudengo, Tatiana Larionova e Davide Cabassi, Demian Dorelli, Remo Anzovino, Elpidia Giardina, Gaetano Liguori, Michele Gamba, Eliana Grasso, AyseDeniz Gokcin, Marino Formenti , Vittorio Cosma, Rosey Chan, Joep Beving, Nico Morelli, Sasha Pushkin, Ludovico Einaudi, Alfonso Alberti, Silvia Lomazzi, Gabriele Baldocci, Mario Rusca, Cecilia Ferreri, Silas Bassa, Thomas Umbaca, Ginevra Costantini Negri, Francesco Taskayali , Alessandro Commellato, Giuseppina Torre, Mariano Bellopede, Thollem McDonas, Elisa D’Auria, Roberto Cacciapaglia, Jany McPherson, Enrico Intra, Paolo Jannacci, Hania Rani, Niklas Pashburg, Vinicio Capossela, Rufus Wainwright, Fabrizio Grecchi, Simone Quatrana, Ettore Bove, Fiamma Velo, Noemi Perrone, Pietro Formai.

Inoltre, il programma Piano Sleep con “SatiePandémie” ha coinvolto 124 pianisti da Alvin Curran a Ciro Longobardi ad Anna D’Errico.

Se Piano City Milano è l’appuntamento annuale che coinvolge tutta la città con concerti nei parchi, nei musei e nelle case private, PIANO CITY MILANO PRELUDIO 2020 è stato un evento simbolico che ha invitato i cittadini a continuare a credere nella forza sociale e poetica della loro città. 

Piano City Milano è un progetto di Associazione Piano City Milano con il Comune di Milano, a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiù, con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini.

Con il sostegno dei partner tecnici Steinway & Sons, Yamaha, Fazioli, Griffa & Figli, Passadori Pianoforti, Bösendorfer, Tagliabue, Tarantino Pianoforti e AIARP e dei media partner Corriere della SeraRadio Monte CarloPiano Solo, Amadeus e Apple Music.

Con la collaborazione di YES MILANO.

Dal 2011 Piano City Milano ha contribuito all’onda di vitalità e alle sperimentazioni urbane e culturali che hanno reso Milano la vibrante metropoli europea che è oggi. Fra i fondatori del festival e dell’Associazione, Daniela Cattaneo Diaz e Titti Santini, che hanno sempre creduto nel progetto e negli anni hanno costruito una rete di partner sostenitori preziosi per la realizzazione dell’iniziativa.

© 2021 Max Trip

Tema di Anders NorenSu ↑