Tag: TikTok

GIULIA MOLINO: il suo primo album “VA TUTTO BENE” ha superato 18 milioni di stream complessivi

È fuori “VA TUTTO BENE”, il primo album della finalista di Amici 19, GIULIA MOLINO!

L’album è disponibile in versione fisicain digital download e su tutte le piattaforme streaming, dove ha già superato i 18 milioni di stream complessivi (https://musicfirst.it/738-giulia-molino).

Il disco, inoltre, è entrato in TOP 10 nella classifica degli album più venduti della settimana TOP OF THE MUSIC FIMI/GfK Italia (diffusa da FIMI).

“VA TUTTO BENE” (direzione artistica di Carlo Avarello) contiene 7 tracce, tra cui due scritte interamente dalla stessa Giulia, che mostra appieno il suo raffinato talento nella scrittural’intima e personale “Nietzsche, in cui grazie a un personalissimo flow e utilizzando sonorità che mischiano l’urban e l’hip hop, racconta la sua storia nella quale ha dovuto lottare durante l’adolescenza contro un mostro invisibile e letale, l’anoressia, e la malinconica “Solo questo mi è rimasto, brano sulla fine di una relazione e di tutto quello che rimane quando il sentimento ormai non è più abbastanza.

Questa la tracklist di “Va tutto bene” (Isola degli Artisti/Artist First): “Le domeniche di maggio”“Va tutto bene”, “Nietzsche”, “Amore a lieto fine”, “Solo questo mi è rimasto”, “Non sentire più niente”, “Briciole”.

È attualmente in rotazione radiofonica “Va tutto bene”, il singolo che già superato oltre 11 milioni di stream complessivi e che risulta il brano di Amici 19 più utilizzato su TikTok, con oltre 200.000 contenuti. Il brano è riuscito da subito a conquistare tutto il pubblico a casa, esordendo direttamente al primo posto della classifica di iTunes e risultando l’entrata italiana più alta in Viral 50 Italy di Spotify.

«Questo ultimo anno ha portato con sé tantissime esperienze ed emozioni.

Stiamo vivendo un tempo difficile che ci mette alla prova… ma stiamo resistendo e dando dimostrazione di tutta la forza che il nostro paese e ognuno di noi ha dentro di sé.

In tutto questo la musica può aiutarci a sentirci vicini ed alleviare quelle che ora sono le nostre preoccupazioni… Con la speranza che presto ognuno di noi possa dire “Va tutto bene”», così Giulia ha commentato il suo progetto discografico sul profilo Instagram.

Giulia Molino è una ragazza solare come la sua terra d’origine.

Nata a Scafati (SA) da una famiglia napoletana, sin da piccola mostra una grande passione per la musica.

Artista poliedrica: è cantautrice, rapper oltre che interprete viscerale e dal forte carisma.

Dopo diverse esperienze di formazione, tra cui l’ultima presso IDA Academy dove ha approfondito lo studio per l’interpretazione e per la scrittura, Giulia entra a far parte di Amici di Maria De Filippi 2019.

Proprio qui ha modo di convincere i giudici cantando due brani: un inedito scritto da lei “Solo questo mi è rimasto” e la versione di “Happy Days” di Ghali con le sue barre riscritte in napoletano, che le permettono di passare le selezioni riscontrando fin da subito un grande entusiasmo da parte del pubblico.

Durante il percorso avrà modo di lavorare e affinare la tecnica e lo studio per il canto con i coach della scuola, e di farsi conoscere anche per altre esibizioni e altri inediti come “Va Tutto Bene” e “Nietzsche”.

Molto seguita su Instagram, Giulia è apprezzata anche per la sua spontaneità e per l’amore verso la sua terra: per Scafati città dove è nata, e per Napoli, la sua città d’origine, dove fin da piccola tornava ogni weekend.

Grazie al suo fans club gli “Scugnizzi”, già dalla prima sfida inediti con il brano “Va tutto bene” e nella seconda sfida con il branoLe domeniche di maggio” raggiunge il primo posto della classifica di iTunes.

Giulia è arrivata terza ad Amici 19, conquistando il pubblico a casa, che l’ha premiata posizionandola sempre al primo posto nel televoto durante la serata finale del programma.

“IL BACIO DI KLIMT”, il singolo di EMANUELE ALOIA che sta spopolando sul web finalmente in radio!

Da venerdì 29 maggio, in rotazione radiofonica “Il bacio di Klimt” (Sunflower/Artist First), il singolo del cantautore torinese EMANUELE ALOIA che sta spopolando sul web.

Il brano, già disponibile su tutti gli store digitali (https://emanuelealoia.lnk.to/IlBacioDiKlimt), ha raggiunto importanti risultati in termini di ascolti e classifiche: ha infatti totalizzato dieci milioni di streaming complessivi, raggiungendo su Spotify la vetta della classifica Top 50 Viral – Italia e classificandosi al #3 nella Top 50 – Italia e alla #28 della Viral 50 Globale, per un totale di oltre 900.000 ascoltatori mensili solo sulla piattaforma. Su Apple Music, invece, si è classificato 2° nella classifica Top 100: Italia. “Il bacio di Klimt” è, inoltre, il brano italiano più condiviso sulla piattaforma social del momento TikTok, con oltre 177.000 video realizzati sulle sue note. Inoltre, il singolo ha anche raggiunto la #12 della classifica FIMI dei singoli più venduti in Italia.

Il bacio di Klimtè anche un video, girato a distanza nel corso dell’emergenza Covid-19, con il montaggio di Marco Mannini, che ha già superato 1 milione e mezzo di visualizzazioni. La protagonista del video, insieme ad Emanuele Aloia, è l’influencer Anna Ciati.

Scritto e composto dallo stesso Emanuele Aloia, con la produzione di Steve Tarta, Il bacio di Klimt” è il racconto di un amore su un filo sottile che non riesce a stare in equilibrio ed è reso reale dall’accostamento all’arte e alla letteratura.

«”Il bacio di Klimt” affronta la tematica della solitudine: non sono dei casi le citazioni dei celebri ‘’Assenzio’’ di Edgar Degas e “I fiori del male’’ di Charles Baudelaire – spiega Emanuele Aloia – Il verso ‘’Per te giuro ho sceso forse un milione di scale’’ è un omaggio alla poesia di Eugenio Montale, “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale”. Ho aggiunto quel “forse” perché l’amore di un ventenne non può essere l’amore che ha provato Montale per la moglie, è un riferimento sentito ad una delle più belle poesie italiane che però con quel dubbio rispetta la grandezza di quell’opera e di quell’amore così grande».

La peculiarità artistica di Emanuele Aloia è proprio quella di raccontare con semplicità i sentimenti dei giovani d’oggi, avvalendosi anche del bagaglio di conoscenze legate all’arte e alla letteratura, che sono le sue principali passioni, evocate appunto con frequenti citazioni e riferimenti nelle sue canzoni.

Classe 1998, torinese, diplomato al Liceo Linguistico, Emanuele Aloia suona e compone dall’età di 13 anni. Il suo primo singolo, pubblicato nel 2018, si intitola “Trasparente”. Seguono “Ricomincerai a ridere”, “Esisti solo tu”, “Oui oui”, “Abbronzatinstagram” fino ad arrivare a “Girasoli”, brano con cui nel 2019 raggiunge ottimi risultati sul web: oltre 9 milioni di streaming complessivi, quasi 5 milioni e mezzo di visualizzazioni su YouTube e oltre 20.000 video su TikTok.

© 2020 Max Trip

Tema di Anders NorenSu ↑