Tag: Castello Sforzesco

Giovedì 6 agosto al Castello Sforzesco di Milano si terrà “ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT”

IL 6 AGOSTO AL CASTELLO SFORZESCO DI MILANO
“ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT”
anteprima di “Electroclassic Festival
in programma a Milano dal 22 al 28 novembre
PROTAGONISTA DELLA SERATA L’ARPISTA PLURIPREMIATA
E VINCITRICE DI UN LATIN GRAMMY FLORALEDA
evento inserito all’interno della rassegna Estate Sforzesca 2020
#estatesforzesca

Il 6 agosto al Castello Sforzesco di Milano si terrà “ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT (Cortile delle Armi – inizio concerto ore 20.45), anteprima di “Electroclassic Festival”, rassegna musicale in cui l’elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali, in programma a Milano dal 22 al 28 novembre 2020.

Protagonista della serata l’arpista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy FLORALEDAche per l’occasione si esibirà con la sua arpa espansa in chiave elettronica proponendo un repertorio di sue composizioni e brani di Olafur Arnalds, Ludovico Einaudi e Jim Perkins.

L’evento, organizzato con la collaborazione di Ottavanota, fa parte della rassegna Estate Sforzesca 2020, palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali, promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura e da “Aria di Cultura”.

I biglietti del concerto sono disponibili in prevendita al link www.mailticket.it/manifestazione/2L30/ELECTROCLASSIC_NIGHT o acquistabili presso la biglietteria del Castello Sforzesco il giorno del concerto.

Per info sull’evento: www.electroclassicfestival.com

Floraleda Sacchi si distingue per un originale percorso musicale che unisce arpa acustica con l’elettronica, musica classica, minimale e pop. Forte di una solida formazione, intraprende una carriera classica di successo che la porta a vincere 16 premi in concorsi internazionali. Dopo aver registrato album per Decca e Deutsche Grammophon, decide di fondare la sua etichetta, Amadeus Arte, al fine di intraprendere un percorso musicale più personale e sviluppare una nuova identità artistica.

Electroclassic Festival è un progetto nato nel 2019 da un’idea di Amadeus Arte, già organizzatore dal 2006 del prestigioso LakeComo International Music Festival e attivo nella promozione di artisti e compositori, organizzato in collaborazione con BigBox, editore dell’omonima freepress specializzata, della testata MusicEdu e co-organizzatore del FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale di Milano. L’idea fondante del festival Electroclassic è proporre al pubblico una selezione di progetti di musica dal vivo, la cui caratteristica comune è quella di sfruttare le moderne tecnologie digitali per arricchire le personalità timbriche degli strumenti tradizionali in chiave espansiva e non limitativa. Si tratta cioè di concerti in cui l’elaborazione del suono tramite dispositivi elettronici avviene nel rispetto delle specificità acustiche dello strumento musicale, sia esso un pianoforte, una fisarmonica, uno strumento a fiato, ad arco o a percussione. 

La precedente edizione del festival, ha visto la partecipazione di Paolo Lagazzi + Laboratorio di Informatica Musicale – UNIMI (Spazio Tadini), Fabrizio Paterlini (Ottavanota Auditorium), Sara Calvanelli (Spazio Tertulliano), Eloisa Manera (Magazzino Musica), Maria Luisa D’Eboli + Piero Chianura (Spazio Tadini) e Floraleda (La Capsula Base Milano).

Giovedì 6 agosto al Castello Sforzesco di Milano si terrà “ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT”

Il 6 agosto al Castello Sforzesco di Milano si terrà “ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT (Cortile delle Armi – inizio concerto ore 20.45), anteprima di “Electroclassic Festival”, rassegna musicale in cuil’elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali, in programma a Milano dal 22 al 28 novembre 2020.

Protagonista della serata l’arpista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy FLORALEDA, che per l’occasione si esibirà con la sua arpa espansa in chiave elettronica proponendo un repertorio di sue composizioni e brani di Olafur Arnalds, Ludovico Einaudi e Jim Perkins.

L’evento, organizzato con la collaborazione di Ottavanota, fa parte della rassegna Estate Sforzesca 2020, palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali, promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura e da “Aria di Cultura”.

I biglietti del concerto sono disponibili in prevendita al link www.mailticket.it/manifestazione/2L30/ELECTROCLASSIC_NIGHT o acquistabili presso la biglietteria del Castello Sforzesco il giorno del concerto.

Per info sull’evento:www.electroclassicfestival.com

Floraleda Sacchi si distingue per un originale percorso musicale che unisce arpa acustica con l’elettronica, musica classica, minimale e pop. Forte di una solida formazione, intraprende una carriera classica di successo che la porta a vincere 16 premi in concorsi internazionali. Dopo aver registrato album per Decca e Deutsche Grammophon, decide di fondare la sua etichetta, Amadeus Arte, al fine di intraprendere un percorso musicale più personale e sviluppare una nuova identità artistica.

Electroclassic Festival è un progetto nato nel 2019 da un’idea di Amadeus Arte, già organizzatore dal 2006 del prestigioso LakeComo International Music Festival e attivo nella promozione di artisti e compositori, organizzato in collaborazione con BigBox, editore dell’omonima freepress specializzata, della testata MusicEdu e co-organizzatore del FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale di Milano. L’idea fondante del festival Electroclassic è proporre al pubblico una selezione di progetti di musica dal vivo, la cui caratteristica comune è quella di sfruttare le moderne tecnologie digitali per arricchire le personalità timbriche degli strumenti tradizionali in chiave espansiva e non limitativa. Si tratta cioè di concerti in cui l’elaborazione del suono tramite dispositivi elettronici avviene nel rispetto delle specificità acustiche dello strumento musicale, sia esso un pianoforte, una fisarmonica, uno strumento a fiato, ad arco o a percussione.

La precedente edizione del festival, ha visto la partecipazione di Paolo Lagazzi + Laboratorio di Informatica Musicale – UNIMI (Spazio Tadini), Fabrizio Paterlini (Ottavanota Auditorium), Sara Calvanelli (Spazio Tertulliano), Eloisa Manera (Magazzino Musica), Maria Luisa D’Eboli + Piero Chianura (Spazio Tadini) e Floraleda (La Capsula Base Milano).

Da giovedì 9 luglio BOOSTA torna live con il tour “BOOSTOLOGY”

A partire da giovedì 9 luglio BOOSTA torna live sui palchi di prestigiose location italiane con il tourBOOSTOLOGY”, un concerto passeggiato che percorre i sentieri meno battuti della musica contemporanea del ‘900 e le pietre miliari del proprio repertorio pianistico fino a svelare alcune sue composizioni inedite, di prossima uscita.

Inoltre, venerdì 17 luglio, Boosta sarà protagonista di un evento al Castello Sforzesco di Milano (Piazza Castello – apertura porte 21.30), suggestiva cornice in cui lo scorso novembre ha presentato il progetto da solista “R-Nascimento”.

Se esiste una colonna sonora dei pensieri di ognuno nell’estate più strana del secolo, un artista come Boosta sa sicuramente come darle vita.

Durante i concerti di “Boostology”, fondendo pianoforte ed elettronica, Boosta accompagnerà il pubblico in un vero e proprio viaggio alla scoperta delle diverse sfumature della musica e della sua unica valenza: essere un collante sociale ed emotivo.

«È la prima volta che mi permetterò̀ di girare così svestito dichiara Boosta Spero possa essere una bella scoperta. Per voi. Per me».

Queste le prime date attualmente confermate del tour organizzato e prodotto da Ponderosa Music&Art (calendario in aggiornamento):

9 luglio – Correggio (RE) – Festival Mundus (info biglietti https://bit.ly/2VIJkkq)

24 luglio – Verucchio (RM) – Verucchio Festival (info biglietti https://bit.ly/2VC4dxl)

9 agosto – Codroipo (UD) – Villa Manin Estate (info biglietti https://bit.ly/3inZhGm)

15 settembre – Fiesole (FI) – Teatro Romano (info biglietti https://bit.ly/2VH1fb3)

I biglietti per i concerti sono disponibili sui principali circuiti di prevendita.

Venerdì 17 luglio, invece, Boosta si esibirà al Castello Sforzesco di Milano per un evento unico organizzato da Le Cannibile, in occasione della rassegna Estate Sforzesca 2020, promossa e coordinata dal Comune di Milano|Cultura e cuore anche di “Aria di Cultura”, il palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali in città.

Un’occasione speciale in cui Boosta passeggerà tra strumenti grandi e piccoli, tra suoni, canzoni e ispirazioni della sua memoria e della musica che ama.

Le prevendite per il concerto sono disponibili al seguente link: https://bit.ly/boostalc-tickets

Per info sull’evento: https://bit.ly/lc-estatesforzesca20

Davide “Boosta” Dileo, torinese, classe 1974 è un artista poliedrico con una carriera più che ventennale. Musicista, dj, compositore, autore e produttore, ma anche conduttore radio-televisivo e scrittore. Tastierista e co-fondatore dei Subsonica, band con all’attivo 8 album in studio – 8 dischi di platino, con più di 500.000 copie vendute – 4 cd live ed un’interminabile carriera dal vivo. Come autore e compositore ha realizzato, tra gli altri, brani per Mina quali: “Non ti voglio più”, contenuto nell’album “Facile” e “La Clessidra” contenuto in “Caramella”. Boosta è considerato uno dei migliori Dj italiani, inserito nelle più importanti situazioni elettroniche e con esperienza alla consolle dei migliori club, da Ibiza a Zurigo. Compositore di colonne per il cinema e serie tv, tra cui “1992” e “1993” prodotte da Sky. Dal 2018 è direttore artistico dell’etichetta Cramps Records di Sony Music. Oltre alla carriera artistica coltiva la passione per il volo, è pilota privato e sta studiando per il conseguimento del brevetto come pilota di linea.

Anche quest’anno il CPM è tra i protagonisti di ESTATE SFORZESCA 2020!

Dopo il successo dello spettacolo della scorsa estate, anche quest’anno il CPM Music Institute di Franco Mussida è tra i protagonisti di Estate Sforzesca 2020 di Milano, rassegna promossa e coordinata dal Comune di Milano/Cultura, al cuore anche di “Aria di Cultura”, il palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali in città.

Gli studenti della scuola di Alta Formazione Artistica Musicale di Milano, fra le più ambite d’Italia, inaugureranno gli eventi serali della rassegna milanese esibendosi live alle ore 21.00 di domenica 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, al Castello Sforzesco (Cortile delle Armi – ingresso libero con prenotazione obbligatoria disponibile al link www.mailticket.it/manifestazione/W729/MILANO_E_LA_POPULAR_MUSIC).

I giovani musicisti del CPM Music Institute presenteranno lo spettacolo “MILANO E LA POPULAR MUSIC – DI TEMPO IN TEMPO…”: un racconto che ripercorre e analizza attraverso la Musica la forza dell’impegno degli anni ’70, il disimpegno degli anni ’80, la fusione etnica e la globalizzazione degli anni ’90, e il diffondersi della Musica social degli anni 2000.Il viaggio termina ai giorni nostri, il 2020, un anno difficile ma che grazie alla Musica offre molti spunti di riflessione interiore.

Sul palco del CPM, sotto la regia di Franco Mussida, gli studenti si cimenteranno nell’esecuzione rivisitata di decine di brani della Musica internazionale, arricchiti dal suono di musiche strumentali, riflessioni e immagini.

L’intero evento, che vuole offrire al pubblico un momento di svago e divertimento, ma anche di analisi, sarà realizzato nel completo rispetto delle norme vigenti. L’ingresso, libero con prenotazione obbligatoria (www.mailticket.it/manifestazione/W729/MILANO_E_LA_POPULAR_MUSIC), avverrà dai varchi della Torre Del Filarete previa misurazione della temperatura corporea e l’obbligo di mascherina di protezione.

Un palcoscenico per Milano”: questo il titolo dell’edizione 2020 di Estate Sforzesca che si propone, dopo il lungo periodo di lockdown, come una vera e propria piattaforma di sperimentazione per nuovi processi di produzione e nuove forme di accesso all’aperto allo spettacolo dal vivo, nel rispetto delle misure previste dalla legge. L’hashtag dell’intera rassegna è #estatesforzesca.

Il CPM Music Institute (riconosciuto nel 2016 Istituto di Alta FormazioneArtistica, Musicale e Coreuticadal MIUR) vanta un programma didattico ricco e articolato di corsi specializzati nella formazione strumentale, vocale e professionale curati da insegnanti professionisti (Basso, Batteria, Canto, Chitarra, Pianoforte&Tastiere, ProAudioEngineer, Writing&Production, SongWriting, Giornalismo, Game Audio, Violino Pop, Fiati Pop e Presenza Scenica) e propone percorsi Accademici, Pre – Accademici, Mono e Multi Stilistici, Individuali (AFAM, BAC, Diploma, Certificate, Basic, Individuali e Master).

Fra i percorsi disponibili vi è anche la possibilità di scegliere di intraprendere il Triennio AFAM per conseguire il Diploma Accademico di I livello, un titolo equivalente ad una Laurea triennale riconosciuta su territorio nazionale e in tutti i Paesi Europei.

Molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano come coristi o musicisti all’interno di band di importati artisti (da Laura Pausini alla PFM), altri hanno intrapreso carriere artistiche proprie (tra i quali Mahmood, Chiara Galiazzo, Renzo Rubino, Cordio). 

Dal 1988 si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi, la più recente iniziativa è CO2 “Controllare l’odio che consiste nell’installazione di speciali audioteche di sola musica strumentale divisa per stati d’animo, attive in 11 carceri italiane (Milano, Opera, Monza, Torino, Alessandria, Roma, Napoli, Venezia, Genova, Bologna, più una variante attiva al carcere minorile Beccaria di Milano), e realizza progetti musicali educativi per l’industria, come la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì e i corsi formativi per i partecipanti ad Area Sanremo.

In questo periodo di emergenza, il CPM Music Institute ha proseguito i programmi didattici in corso con lezioni online interattive, teoriche e strumentali, potenziando ogni giorno di più il proprio sistema scolastico. Oltre 465 allievi provenienti da tutta Italia sono seguiti con programmi personalizzati, tenendo sempre in conto le singole necessità, caratteristica che da sempre contraddistingue il metodo di formazione della scuola.  

In occasione del primo Open Day Online, la scuola ha dato inoltre vita al nuovo canale web tv, la CPMTv (accessibile dal sito della scuola www.cpm.it), una piattaforma online che propone un ricco palinsesto di concerti, workshop, incontri, interviste e iniziative speciali tratte dal prestigioso archivio dell’Istituto, disponibile gratuitamente a tutti, allievi e non.

© 2020 Max Trip

Tema di Anders NorenSu ↑