Tag: Righeira

ARENA SUZUKI ’60 ’70 ’80: domenica 12 e martedì 14 settembre un imperdibile viaggio nel tempo con AMADEUS all’Arena di Verona per rivivere tre decenni iconici della musica italiana e mondiale

AMADEUS riporta all’ARENA DI VERONA, proprio in quel tempio dove hanno ricevuto la loro consacrazione, artisti leggendari e canzoni iconiche che hanno segnato trent’anni della nostra storia. 

AMADEUS conduce “ARENA SUZUKI ’60 ’70 ’80”, due serate evento all’Arena di Verona DOMENICA 12 e MARTEDI’ 14 SETTEMBRE, in onda in prima serata RAI 1 a ottobre.

«Saranno due serate di grande festa per tutti con alcuni dei protagonisti musicali di questo trentennio che saranno presenti all’Arena dal vivo per far cantare e ballare tutti – spiega Amadeus. Una serata per i giovanissimi che conoscono queste hit intramontabili e i meno giovani che hanno voglia di ricordare. Per me è una grande emozione, un debutto. È la mia prima volta come conduttore all’Arena, pur essendo cresciuto a Verona non è accaduto nella mia carriera, neanche ai tempi del Festivalbar. E tornerò a fare il mio primo lavoro: il disc jockey. Sarà bellissimo e ci divertiremo insieme».

Tanti gli ospiti che si alterneranno sul palco; artisti italiani e internazionali che hanno fatto la storia degli anni ’60 ’70 ’80: da gruppi come gli EUROPE, che con la loro “The Final Countdown” hanno segnato un’epoca, i VILLAGE PEOPLE “Ymca”, gli ALPHAVILLE di “Forever Young” e gli OPUS di “Live is life”, a grandi star italiane come GIANNA NANNINI, LOREDANA BERTÈ, ROBERTO VECCHIONI, RAF, UMBERTO TOZZI, PATTY PRAVO. Poi ancora ALAN SORRENTI con “Figli delle stelle”, RETTORE, GAZEBO, re della disco music con brani come “I Like Chopin” e “Masterpiece”, ORIETTA BERTI, EDOARDO VIANELLO, RIGHEIRA, TONY HADLEY degli Spandau Ballet, MARCELLA BELLA, SABRINA SALERNO, SAMANTHA FOX, sex symbol degli anni ’80 e regina delle classifiche internazionali con hit come “Touch Me (I Want Your Body)” e “Nothing’s Gonna Stop Me Now”, FAUSTO LEALI, SPAGNA, SANDY MARTON con “People from Ibiza”, SERGIO CAPUTO, TRACY SPENCER, PEPPINO DI CAPRI e MAURIZIO VANDELLI dell’Equipe 84!

Un cast stellare, artisti leggendari, ricordi indelebili e canzoni simbolo di un’epoca irripetibile torneranno a riecheggiare in quello che, per la memoria collettiva, è il vero Tempio della Musica: l’Arena di Verona!

Questi show, che segnano la prima volta di Amadeus alla conduzione sul palco dell’Arena nella “sua” Verona, porteranno il pubblico a rivivere tre decenni emozionanti della musica in Italia, punteggiati dai racconti del padrone di casa, che faranno da filo conduttore durante le serate.

I biglietti per assistere agli spettacoli sono disponibili sul circuito Ticketone.

Per “ARENA SUZUKI ’60 ’70 ‘80” Amadeus tornerà nel ruolo del dj: molte di queste canzoni, infatti, sono  le stesse che proponeva nelle serate in discoteca all’inizio della sua carriera e poi quando si è fatto strada nel mondo della radio. Da dietro una consolle, che sarà uno dei nuclei fondamentali della scena,                                 Amadeus farà ascoltare il suo repertorio da dj-vocalist, la sua playlist, un meraviglioso diario sentimentale articolato anche dai suoi incontri con gli ospiti.

Hit prodotte in Italia diventate successi planetari, canzoni d’autore e brani internazionali che hanno fatto ballare l’Italia e il mondo intero. Sono canzoni con un infallibile potere evocativo, senza tempo e così forte da coinvolgere il pubblico di tutte le generazioni.

Dimmi Che, singolo dei BOB BALERA fuori venerdì 11 Settembre

Dimmi Che, singolo dei BOB BALERA prodotto da Claudio Corradini (Mango, Battiato, Righeira) approfondisce tematiche care alla band veneta. In primis quel momento purtroppo comune in molti rapporti di coppia in cui la fiducia viene a mancare, crescono la gelosia e la solitudine fino all’inevitabile rottura. Allo stesso tempo per un umano sentimento di malinconia alberga la speranza che quanto vissuto insieme possa non cadere nell’oblio. La scrittura diretta e senza fronzoli intende conciliare tutto ciò in una sorta di accettazione dell’inevitabile fine di un sentimento volubile per natura (l’amore). 

Il sound richiama un certo funky fine 70 mantenendo lo spirito italiano per melodia e forma canzone. In particolare i riferimenti vanno dall’ultimo Battisti-Mogol a Enzo Carella, ai Tame Impala soprattutto per quanto riguarda il riff di basso.

BOB BALERA è un progetto elettro-pop nato dall’idea del cantante Romeo Campagnolo, che ne forma il nucleo insieme al bassista Matteo Marenduzzo.   

Nel 2014 pubblicano con positivi riscontri il singolo Giorno da Cicala e il b-side Rimbalzi. Ne seguono molti live che vedono la band esibirsi un po’ in tutta Italia. 

Nel 2017 con una formazione rinnovata pubblicano per l’etichetta padovana DISCHI SOVIET STUDIO il primo album È DIFFICILE TROVARSI. 

Il fortunato incontro con il produttore Claudio Corradini (Giusto Pio/Battiato, Righeira, Mango e altri big della canzone italiana) ha dato vita al nuovo corso della band che sta attualmente lavorando al secondo album e si prepara a pubblicare il prossimo singolo Non Chiami Mai in uscita a gennaio 2021.

I Bob Balera sono: Romeo Campagnolo voce (ex Solaria), Matteo Marenduzzo basso (ex Riaffiora, Soviet Ladies), Antonio Marco Miotti batteria (ex Disfunzione, MiSaCheNevica), Filippo Pietrobon chitarra e Jacopo Monegato tastiere.

Disponibile su tutte le piattaforme dall’1 Luglio 2020 Johnson Righeira – Vamos a la Playa (2020 Original Demo Remake)

Il singolo sarà disponibile su tutte le piattaforme streaming e download dall’1 Luglio 2020 distribuito da Halidon. Rifacimento della versione demo orginale del 1981.  

Tratto da: JOHNSON RIGHEIRA’S 40TH CAREER ANNIVERSARY
Vamos a la Playa Special 10” Fluorescent Vinyl Edition

Include:
1981 Original Demo Tape
2020 Original Demo Remake
Various Remixes
(Vinyl & digital, di prossima pubblicazione)  

Johnson esordì nel 1980 con la pubblicazione del suo primo 45 giri BIANCA SURF b/w PHOTONI. Successivamente, insieme all’amico Michael, conobbe i fratelli La Bionda (aka DD Sound), che diventarono i loro produttori, e diede vita al duo Righeira nel 1983. Il primo singolo VAMOS A LA PLAYA canzone da spiaggia post-atomica, esplose nel mondo come un ordigno nucleare, diventando prima un tormentone e poi un evergreen trans-generazionale. Seguirono a ruota NO TENGO DINERO, TANZEN MIT RIGHEIRA ed HEY MAMA.

Nel 1985 il duo vinse Festivalbar e Disco Per L’Estate con L’ESTATE STA FINENDO, altro brano destinato ad imprimersi in modo indelebile nella memoria collettiva, fino a diventare in tempi più recenti un coro da stadio cantato in tutto il mondo. La partecipazione al Festival di Sanremo del 1986, con INNAMORATISSIMO, consolida definitivamente la loro popolarità. La canzone si classifica solo 15.a ma entra nella Top Ten dei singoli più venduti.  

La Kottolengo Recordings nasce da un’idea di Johnson Righeira, che quest’anno festeggia 40 anni di carriera.  

Dopo alterne fortune i Righeira si separano definitivamente nel 2015 e Johnson ritorna solista come 40 anni fa. Sconfiggendo la sua atavica pigrizia decide di passare dall’altra parte della barricata. Ed è proprio in un momento come questo inizio 2020, simile agli scenari dei peggiori film di fantascienza amati da sempre che decide di dar vita alla Kottolengo Recordings, nome non scelto a caso, perché Johnson abita a Torino davanti al Cottolengo e perché in dialetto piemontese “Cutulengu” significa folle, pazzo. Come la Kottolengo Recordings, the “Emergency Label”.

© 2022 Max Trip

Tema di Anders NorenSu ↑