Elio Marrapodi, giovane autore e compositore milanese, pubblica il nuovo singolo autoprodotto “Spirali”. Si tratta del secondo brano realizzato da solista, arrivato dopo una prolifica attività come compositore e session-man. “Spirali” è scritto, composto e prodotto da Elio Marrapodi, e mixato e masterizzato da Luca Serpenti al Serpenti Music Studio di Milano. Elio Marrapodi suona anche la chitarra nel pezzo, mentre al basso c’è Giovanni Doneda,  alle tastiere Thomas Meira  e alla batteria Luca Giorgetti.

Elio Marrapodi ha scritto e prodotto “Spirali”, come anche il singolo di debutto “Scivolare Via”, durante la quarantena istituita in tutta Italia a seguito della pandemia da Covid-19, che ha trascorso “tra le quattro mura della mia cantina,” racconta. “Questi mesi da solo mi hanno insegnato tanto, mi hanno tenuto lontano dalla mia famiglia e dalle persone che amo. Non ho mai provato a stare solo per così tanto tempo. E così è nata “Spirali”. In un certo senso, l’ho scritta per me stesso. Non soltanto, ma anche.La canzone parla di quei legami in cui si dà per scontato di essere in completa simbiosi col proprio partner, scoprendo invece che alla fine c’è sempre un punto di separazione tra i due che è in realtà il cuore del rapporto: l’individualità di ognuno di noi, ciò che ci rende diversi dagli altri. Le numerose e lunghe videochiamate con i miei amici durante questi mesi di lockdown, oltre ad avermi dato tanta forza d’animo, sono state un’ottima fonte di ispirazione per i miei racconti.

Elio Marrapodi, classe 1996, è un cantautore e chitarrista milanese. Già dal 2010 intraprende subito la vita da musicista professionista nei locali milanesi, studia jazz-funk e si esibisce in luoghi e rassegne come: Ronnie Scott’s Jazz Club (Londra), Buddy Guy’s Legends (Chicago), Blue Note Milano, Bravo Café di Bologna, Alcazar di Roma, Alcatraz Milano, Spirit de Milan, JazzMi, Samedan Blues Festival (St. Moritz), Le Scimmie, Castello Sforzesco Milano (Estate Sforzesca), Carroponte e Magazzini Generali. Dal 2016 è co-fondatore e organizzatore di “Brodos Party”, evento di musica Funk dal vivo e in vinile, attualmente di casa Tunnel Club.Autore dall’età di 10 anni, nel 2020 decide di intraprendere una carriera solista come cantautore creando un connubio in chiave “Indie” tra più generi musicali, specialmente quelli che lo hanno formato: il blues e il funk.