Categoria: #Music (Pagina 2 di 61)

È uscito in digitale il nuovo album di inediti “SINGOLI” di DIEGO MORENO

Da oggi, venerdì 23 ottobre, è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme digitali “SINGOLI(Intermezzo/The Orchard), il nuovo album del compositore, cantante e chitarrista argentino (napoletano di adozione) DIEGO MORENO.

Prodotto da Roy Tarrant, Singoli” nasce dall’idea di creare 12 tracce che esplorano tematiche all’apparenza semplici, ma fondamentali quali l’amore, l’empatia, il ricordo e la fantasia. Composto da Diego Lemmi Moreno e Gaia Eleonora Cipollaro con la produzione artistica di Salvio Vassallo, Singolipulsa di sonorità nuove, talvolta metalliche e feroci talvolta acustiche, dolci e passionali, esprimendo anche l’amore verso due paesi e due tradizioni cari all’artista: quella argentine e quella italiana.

«Abbiamo scelto “Singoli” come titolo dell’album perché riassume in una sola parola tutta l’essenza del progetto: 12 singoli, quindi 12 storie, 12 arrangiamenti che nella mia interpretazione trovano il fil rouge. – dice Diego Moreno – Sono 12 brani che mi rappresentano musicalmente con una componente di ecletticità sonora importante».

L’album è stato anticipato dall’uscita dei brani: “Bella Chao”, rivisitazione in lingua spagnola del celebre canto popolare italiano “Bella ciao” che, riconosciuta dalla SIAE come opera unica per testo e sonorità, ha totalizzando su YouTube oltre 40 milioni di visualizzazioni, Bella Che incantaun inno alle bellezze dell’Italia e “Sogno Sofia sul divano” una canzone estiva dal ritmo coinvolgente con un sound reggae che ricorda gli UB40.

Questa la tracklist: “Brivido nella bufera”, “Sogno (Sofia sul divano)”, “Casomai”, “Rosso d’amore”, “Mentre tutto passa”, “Piove (canzone allegra)”, “La corona”, “Da te o verso il mare”, “Bella che incanta”, “Bella Chao”, “Bella Ciao”, “Bella che incanta (Strings Version)”.

Diego Moreno è conosciuto al pubblico per aver dato vita ad un linguaggio musicale originale e coinvolgente che unisce il ritmo latino del Sud America alla magia della musica napoletana, caratteristica emersa soprattutto nel discoTango Scugnizzo(2008) che si è aggiudicato nel 2014 il Premio Masaniello e nel 2020 il Premio Nicolardi. Nel corso della sua carriera ha realizzato numerosi progetti musicali ma anche letterali come “La voce del Tango. Il mio Don Carlos Gardel” (edito oggi in Italia da Stampa Alternativa), un libro/CD sulla vita del più grande cantante di tango di tutti i tempi Carlos Gardel.  Parallelamente alla carriera da solista, Diego Moreno ha collaborato per diversi anni con Fred Bongusto curando gli arrangiamenti di più di 30 dei suoi brani, e ha partecipato alla realizzazione del progetto “Poeta Massimo”, poesie di Massimo Troisi musicate da Enzo Decaro. Nel 2018 ha pubblicato il progetto “Che Bella Idea! Canzoni di BuOngustO”, un viaggio nella melodia italiana d’eccellenza, parte dell’opera di Fred Bongusto, composto da brani che hanno lasciato il segno nell’immaginario collettivo italiano, e non solo, che vanta tra gli ospiti Peppino Di Capri, Fabio Concato, Enzo Gragnaniello, Paolo Fresu, Maria Nazionale, Valentina Stella e Antonio Onorato. Nel 2019 ha girato l’Italia in tour interpretando come baritono i ruoli di Porteño Gorriòn con sueño, Ladròn Antiguo Mayor e El Payadornell’opera di Astor Piazzolla “Maria De Buenos Aires” insieme a Michele Placido, Alina Di Polito e Vincenzo Bocciarielli.

Dal 6 novembre “AMORE, MORTE E ROCK ‘N’ ROLL – LE ULTIME ORE DI 50 ROCKSTAR: RETROSCENA E MISTERI”, il nuovo libro di EZIO GUAITAMACCHI, prefazione di ENRICO RUGGERI e PAMELA DES BARRES

Dal 6 novembre sarà in libreria e negli store digitali “AMORE, MORTE E ROCK ‘N’ ROLL” – LE ULTIME ORE DI 50 ROCKSTAR: RETROSCENA E MISTERI (Hoepli),il nuovo libro dello scrittore e giornalista musicale, EZIO GUAITAMACCHI, dedicato agli ultimi istanti di vita di diverse icone del rock, disponibile in pre-order al seguente link: https://www.hoepli.it/libro/amore-morte-e-rock-n-roll/9788820399504.html

Arricchiscono il volume le prefazioni di ENRICO RUGGERI e di PAMELA DES BARRES (una delle groupie più iconiche negli anni Sessanta e Settanta).

Nella sua ultima fatica editoriale EZIO GUAITAMACCHI indaga le storie di quelle rockstar le cui morti, causate da eventi drammatici, coincidenze incredibili o eventi imprevedibili, sono rimaste circondate da un alone di mistero che ha dato vita a mille speculazioni. Illustrato da Francesco Barcella, il libro raggruppa per tipologia di “crimine” gli ultimi momenti di diverse leggende della musica, corredando ogni storia con immagini d’archivio, box di approfondimento, citazioni e canzoni che fanno da “colonne sonore” ai racconti.

Scritto in modo originale e appassionato, documentato con puntualità e rigore giornalistici, AMORE, MORTE E ROCK ‘N’ ROLL” presenta retroscena, curiosità, aneddoti e tesi alternative, con una speciale attenzione al rapporto a volte inscindibile fra le infauste fini delle rockstar e i loro amori, analogamente alla tradizione anglo-americana delle “murder ballad”.

Da Leonard Cohen a XXX Tentacion, da Kurt Cobain a Lou Reed, l’opera si rivolge ad un’ampia fetta di pubblico, dal cultore del genere al curioso, dal lettore di gialli al rockettaro incallito, riuscendo a soddisfare anche i palati più esigenti.

AMORE, MORTE E ROCK ‘N’ ROLL” – LE ULTIME ORE DI 50 ROCKSTAR: RETROSCENA E MISTERI, diEzio Guaitamacchi,dal 6 novembrein libreria e negli store digitali, Hoepli, 360 pagine, 29,90 euro.

Ezio Guaitamacchi da alcuni definito “lo Sherlock Holmes del rock’n’roll”, decano del giornalismo musicale, è autore e conduttore radio/tv, scrittore, docente e performer. Oltre a due riviste specializzate, vanta la direzione di varie collane di libri e, come autore, una ventina di titoli sulla storia del rock.

MRB e la bravissima Blafee su tutte le piattaforme streaming e download dal 30 Ottobre “Baci di Giuda”

MRB e la bravissima Blafee danno vita ad un crescendo musicale con molto ritmo ed una bella melodia. 

baci di Giuda sono le nostre disillusioni. Incantesimi di Cenerentola che svaniscono con il ritorno alla realtà dei fatti 

“Quella sensazione di vuoto allo stomaco che si prova quando si è lanciati a più di 100 km/h sul carrello di una giostra traballante può essere più forte della fitta lancinante di un ricordo amaro? Felicità e tristezza vanno spesso a braccetto.

Come due ragazzi che si innamorano tra le luci e la musica di un Luna Park ma che non potranno più ritornarci senza pensare l’uno all’altra.

L’amore fa girare la testa come le montagne russe, secca la bocca come lo zucchero filato e lascia a bocca aperta come le luci di un Luna Park.Quando poi le luci si spengono e le giostre si fermano rimane solo un vuoto incolmabile e forse ci si chiede quanto fosse vera tutta quella gioia che si è provata se quelli dati sulle montagne russe non fossero solo Baci di Giuda”. 

MRB é un rapper milanese classe 1989. Membro fondatore insieme a Jergo e Remmy del gruppo musicale Microfili con cui dà alla luce nel 2009 il progetto UNALLAVOLTA MIXTAPE che inizia a far parlare del gruppo nell’ambiente hip hop di Milano e dintorni. Negli anni successivi MRB produce il primo progetto personale TRIPLA M MIXTAPE. In quegli anni si aggiungono alla formazione del gruppo anche Nerone Pepito Rella con i quali il gruppo milanese produce il suo primo e unico lavoro MCF ARMY . Poco più tardi nel 2015, dopo essersi laureato, MRB pubblica il suo primo disco solista LIRICISTA con il quale si posiziona definitivamente nella scena rap italiana. Il periodo successivo alla pubblicazione del suo primo disco solista MRB lo passa lontano dal microfono per una serie di vicissitudini personali che lo porteranno anche ad allontanarsi dal gruppo dei Microfili. Dopo 4 anni di silenzio nel 2019 pubblica a sorpresa il suo secondo disco solista EQUILIBRISTA realizzato interamente in collaborazione con il produttore Drenny del collettivo Nosmile gang con il quale a breve pubblicherà un EP contente il brano Baci di Giuda.

Il Cielo è di Tutti dal 23 Ottobre 2020 disponibile su tutte le piattaforme streaming e download il nuovo singolo di Bungaro e Fiorella Mannoia

Anticipa il nuovo EP di Bungaro in uscita il 13 Novembre che sarà un’anteprima del prossimo disco di inediti in pubblicazione nelle primissime settimane del 2021.

IL CIELO È DI TUTTI è una poesia di GIANNI RODARI tratta da Filastrocche in cielo e in terra (Torino, Einaudi 1960).
Gianni Rodari è stato uno scrittore, pedagogista, giornalista e poeta italiano, specializzato in testi per bambini e ragazzi tradotto in moltissime lingue. Vincitore del prestigioso Premio Hans Christian Andersen.

E nel centenario dalla nascita del grande RODARI nato il 23 Ottobre 1920, EGEA pubblica l’omaggio in musica scritto da Bungaro ed interpretato insieme alla bravissima Fiorella Mannoia.
I versi originali aquistano tra le note del maestro una dimensione ancora più emozionante, se possibile.

Bungaro è un cantautore elegante e un artigiano della musica che da oltre trent’anni scrive pagine importanti della musica italiana.

“È bastato un istante, una luce potente, IL CIELO È DI TUTTI era talmente bella che non mi capitava da anni di essere così folgorato da tanta bellezza.
Ero a casa di Fiorella Mannoia a progettare canzoni e fu lei a farmi leggere questa meraviglia. Mi rapì immediatamente.
Azzardando, dissi a Fiorella “vorrei provare a scriverne la musica”.
Gelosamente presi questo capolavoro e lo portai a casa.
Fu un attimo, il tempo di accogliere e proteggere dentro di me la visione di Rodari.
Aspettai la sera, presi la chitarra e fiorì immediatamente.
Ricordo di aver pianto dalla gioia.
IL CIELO È DI TUTTI è stato un piccolo miracolo.
Qualcosa di più grande di me ma che mi ha voluto dal primo momento”.
Bungaro

IL CIELO È DI TUTTI

Qualcuno che la sa lunga
mi spieghi questo mistero:
il cielo è di tutti gli occhi
di ogni occhio è il cielo intero.

È mio, quando lo guardo.
È del vecchio, del bambino,
del re, dell’ortolano,
del poeta, dello spazzino.

Non c’è povero tanto povero
che non ne sia il padrone.
Il coniglio spaurito
ne ha quanto il leone.

Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

In un momento come questo in cui la scuola e l’istruzione cercano di sopravvivere tra mille difficoltà le parole di Rodari e la musica di Bungaro sembrano essere il buon auspicio per il ritorno alla normalità per i nostri ragazzi.

Da venerdì 23 ottobre il primo singolo de La Messa “Musica da club”

Musica da club è il primo singolo de La Messa. Il duo nasce a Torino nel 2019, fusione delle idee della cantautrice musicista Serena Mastrulli (23 anni) e del Producer-autore Marco Zamuner (28 anni).L’intento del duo è unire la canzone pop alla produzione elettronica, la cura dei testi alla ricerca del suono perfetto.Il progetto punta al mondo dei club e alle grandi icone della moda. Questo mix è catturato in un sorta di rituale sacro da far vivere al proprio pubblico. 

“Ci è sembrato importante – racconta Serena  – che Musica da Club uscisse proprio in questo periodo. La condizione del mondo dei Club e del settore musica più in generale ha bisogno di essere riconsiderata, c’ è un’ intera generazione di nostri coetanei che sta vivendo ora più che mai un forte senso di disorientamento. Ci sono – continua Marco – bisogni di socialità che non possono essere ignorati ancora per molto tempo, vogliamo richiamare l’attenzione perchè qui non si tratta solo di “ musica da club”. 

La sensazione percepita è che in ogni luogo la musica trovi una casa, e per viverla ti immergi negli spazi creati per essa. Musica da club cattura perfettamente questo sentimento, una metafora appropriata per il lockdown che ha inciso e continua a incidere sui centri di aggregazione e il settore musica.

« Articoli meno recenti Articoli più recenti »

© 2020 Max Trip

Tema di Anders NorenSu ↑